Ristorante Enoteca Balla, Ivrea: non all’altezza del nome

Tutti conoscono ad Ivrea la Pasticceria Balla, più o meno l’equivalente di Ferrua a Biella: con la sua famosa Torta 900 è una della più conosciute e storiche pasticcerie della zona e anche una della più frequentate; vale la pena recarsi almeno una volta per assaggiare la famosa torta.

Di fianco, da circa 4 anni, Balla ha acquistato una serie di locali per adibirli al Ristorante Enoteca Balla, ora in attività. Decidiamo quindi di provare il locale che avevamo visto più volte passandoci di fianco: un locale che, ad essere sinceri, ci aspettavamo molto diverso, più elegante e moderno, oppure più sfarzoso e pomposo.

stemma di Balla
Lo stemma di Balla sul menù

Invece gli ambienti si presentano in maniera abbastanza anonima; si tratta probabilmente della nostra impressione dovuta a personali aspettative, ma nel complesso non parrebbe di trovarsi nel ristorante della più famosa pasticceria della zona.

Il menù offerto è discretamente vario, con equilibrio fra piatti di carne e di pesce, oltre ad un’offerta di due menù completi, anche in questo caso uno di carne (32 euro) e uno di pesce (42 euro).
Il servizio puntuale e attento, ci serve subito un entrée: capocollo, verdure in pastella accompagnato da un pane speciale salato con bacon, patate e noci, un inizio sicuramente apprezzabile.

capocollo pane salato al bacon e pastellata di verdure
L’entrée: capocollo pane salato al bacon e verdure in pastella

Si inizia poi con il panzerotto alla mozzarella di bufala e acciughe in salsa di pomodoro al basilico, un piatto che si è lasciato apprezzare per l’abbinamento dei gusti, sebbene la pasta del panzerotto non fosse perfetta.

panzerotto alla mozzarella di bufala e acciughe in salsa di pomodoro e basilico
Panzerotto ripieno di mozzarella di bufala e acciughe
in salsa di pomodoro e basilico

Proseguiamo con il sartù di riso allo zafferano in guazzetto di frutti di mare: piatto completo e molto gustoso, che abbiamo trovato saporito e complessivamente bene abbinato, sebbene il risotto presentasse un retrogusto particolare, un sapore non ben identificato.

Sartù di riso allo zafferano in guazzetto di frutti di mare
Sartù di risotto allo zefferano in guazzetto di calamari

E’ la volta delle fettuccine alla menta con fave, pecorino e pancetta croccante: ottima l’idea di inserire la menta direttamente nell’impasto, mentre i gusti dei vari ingredienti hanno mostrato un buon equilibrio. Il sugo nel complesso era forse un po’ troppo liquido.

Fettuccine alla menta con pecorino, fave e pancetta croccante
Fettuccine alla menta con pecorino, fave e pancetta croccante

Concludiamo con un filetto di manzo, forse il piatto meno entusiasmante con la carne richiesta al sangue ma troppo cotta e 5 pezzi di verdure grigliate poco gustose e mal presentate e servite. Abbastanza deludente.

filetto di manzo con verdure grigliate
Filetto di manzo con verdure grigliate, il piatto più deludente

Insomma, un locale che ci ha fatto percepire numerosi alti e bassi, con piatti ed idee che si sono lasciati apprezzare fino all’ultima forchettata e altre portate che invece hanno lasciato un po’ a desiderare.

Se a questo aggiungiamo un ambiente non all’altezza della (nostre) aspettative ed un conto nella media (circa 55 euro per la cena completa), con piatti che oscillavano fra gli 11 e i 18 euro, Balla appare come un locale nella media, secondo noi non all’altezza dell’eccellenza cui il nome si è sempre contraddistinto per la pasticceria.


Ristorante Enoteca Balla – Corso Botta 38, 10015, Ivrea (TO) 
Tel – 0125 425737

Che aspetti? lascia un commento e dicci come la pensi