I migliori ristoranti di Biella: il meglio che ci ha offerto il biellese nel 2016

Eccoci come di consueto al nostro appuntamento annuale con i migliori ristoranti di Biella, o almeno quelli che nel 2016 ci hanno regalato soddisfazioni, perle gastronomiche che abbiamo scoperto o piacevoli conferme che ci fanno ben sperare anche il per nuovo anno.

Il 2016 è ormai già alle nostre spalle e vogliamo ripercorrere con questo post quelle che sono state le soddisfazioni che il nostro palato ha potuto prendersi nell’anno appena concluso. Cominciamo.

Il nuovo miglior risotto in cagnone di Biella si mangia all’Osteria?

Riso in cagnone o in cagnona

Il 2016 ha portato con sé un’atroce dubbio culinario: e se quello del Baracca non fosse più il miglior riso in cagnone di Biella? Chi scrive si è posto questa domanda dopo aver assaggiato la nuova versione del riso in cagnone de L’Osteria, dandosi una risposta ormai consolidata.

Dopo anni di dominio assoluto, oggi è possibile affermare che esiste una versione di risotto in cagnone pari, se non superiore, a quello che si può mangiare da anni al Baracca. Più vellutata; più gustosa, più burrosa. Più.

Per qualcuno sarà un sacrilegio e in molti saranno pronti a scagliare l’anatema contro queste righe che suonano come un tradimento, ma forse si tratta solo di semplice evoluzione della tradizione. Qui di seguito la nostra ultima visita all’Osteria.

Petite Taverne? è un grande locale quello di Gifflenga

Gli interni della Petite Taverne

Gli interni della Petite Taverne di Gifflenga

Una delle scoperte più soddisfacenti del 2016 è stata quella della Trattoria Petite Taverne di Gifflenga.

L’abbiamo già descritta come una piccola perla del basso biellese e nel corso dei mesi la solidità di questo giudizio è andata rafforzandosi sempre di più.

Eccellente in pausa pranzo, con cucina genuina e casalinga; perfetta il sabato sera, quando si trasforma in un nido intimo e famigliare, per gustare un menù prelibato, sempre genuino e in atmosfera di piacevolezza e relax.

Eccezionale nelle occasioni speciali, come un “aperirana” estivo, tenutosi la scorsa estate all’aperto, dove abbiamo potuto gustare una fantastica cena a base di rane fritte a fare da protagoniste, senza dimenticare il “contorno” (carrellata di antipasti, contorni e dolci, superlativi,) che le ha accompagnate.

Qui di seguito l’articolo dedicato a questo piccolo ma superbo locale.

Più pizza (e più pizze) per tutti a Biella

Pizza al tegame

La pizza al padellino del Doppio Zero

Il 2016 è stato forse l’anno più “pizzoso”, inteso non come il più noioso ma quello che ha portato più novità per gli amanti biellesi della pizza.

Il trittico Doppio Zero, Casa Drusù e Acqua e Farina rappresenta la capacità di rinnovare e di offrire un prodotto spesso – a torto – ritenuto poco innovativo come la pizza sotto una diversa prospettiva.

La Ristodrogheria Doppio Zero di Biella ha portato la mitica pizza la padellino di Torino anche a Biella; la pinseria Casa Drusù di Alice Castello ha fatto conoscere anche dalle nostre parti l’eccellenza delle pinsa romana; Acqua e Farina a Biella ha finalmente fatto mangiare ai biellesi una pizza napoletana con la “N” maiuscola.

Da non dimenticare purtroppo la chiusura del Pizza Sì & Restaurant di Quaregna, che offriva comunque una formula di giro pizza ormai collaudata.

Insomma, questo 2016 per la pizza a Biella è stato tutt’altro che “una pizza”.

Da Biella ad Ivrea per l’eccellente Ristorante la Mugnaia

uovo pochè con crema di robiola delle Langhe, tuorlo d'uovo marinato e tartufo nero

Ultima fra le nostre visite del 2016, quella presso il ristorante la Mugnaia di Ivrea è stata una delle migliori cene gustate nell’anno appena concluso, a nostro parere non lontana dall’esperienza di un locale da Stella Michelin.

Ci siamo tornati dopo molti anni dalla nostra prima visita e l’attesa è stata ripagata da una cena sopra le righe, un percorso gastronomico capace di coniugare sapori, gusti, suggestioni, viaggi lontani e tradizioni locali.

Per questo la Mugnaia merita una citazione come uno dei punti salienti del 2016, anche se non si trova propriamente nel biellese ma a Ivrea.

Qui di seguito il nostro articolo dedicato.

 

Per chi volesse indietreggiare di un altro anno, qui di seguito il nostro riepilogo sul il meglio dei ristoranti biellesi per il 2015.

Che aspetti? lascia un commento e dicci come la pensi